Lo sguardo
Antologia del premio Città di Monza 2006
Alloro
Scende
il mio sguardo
sfugge
il tuo corpo armonioso
suscitando
sul limitare del cuore
l'ebbrezza e la magia
d'un minuto.
Copre
il mio sguardo
pietoso
veste d'amore il vissuto
per camuffare
sottile trivella del tarlo
frammenti
di storie infinite.
Vede
il mio sguardo
palpeggia
costante il pensiero
del limite umano
come
se averti aspettato
infine, contasse davvero.


Acquista l'antologia!

go back
Scritta a mag. del 2006, questa poesia ha avuto una genesi sofferta e versioni differenti molto diverse l'una dall'altra. Volevo fornire anche visivamente l'idea dell'altalenarsi di stati d'animo contrastanti nell'amante insicuro del proprio successo.
La poesia fa parte della silloge Bulimia d'amore.