Coppa Poesie Premiate
In questa pagina:

pennino La cima dei pensieri
pennino Codivilla Putti
pennino Fallimento
pennino Borotalco
pennino Sera
pennino Un anno d'amore
pennino Acqua
pennino Malinconia
pennino Lo sguardo
pennino Dedalo
pennino I ricordi
pennino Strade Statali
pennino Roma
pennino Pioggia
pennino Il profeta
pennino La visita
pennino S.S. Pietro e Paolo

La forma mentis dell'aspirante scrittore è paragonabile a quella della volpe protagonista della nota favola di Fedro "La volpe e l'uva".
E' perfettamente consapevole che nei concorsi letterari l'importante è partecipare, ma a posteriori, specialmente quando non vince, si lamenta del meccanismo perverso del Sistema che ti obbilga a concorrere per farti un nome.
Alcuni scelgono, invece, di non iscriversi ad alcun tipo di Premio Letterario facendo finta di snobbare il mondo dell'ufficialità e del potere.
Tuttavia, quando giunge il tanto sospirato Premio, la vanità dell'aspirante scrittore viene fortemente sollecitata; spesso nel suo animo si fa strada la convinzione di come, una volta tanto, la giustizia e l'evidenza abbiano finalmente trionfato.
Salvo a ricredersi rapidamente al successivo mancato trionfo.