Arcobaleno Budur
La forza dell'amore
Firma il Libro degli Ospiti!
Get your Free Guestbook from Bravenet.com
linea

Viandante del web queste, di cui sei gradito ospite, sono pagine personali dedicate al grande amore per la poesia e per la scrittura in genere che da lungo tempo caratterizzano la mia vita.
L'amore e la passione per queste forme di comunicazione mi hanno portato a inseguire con tenacia e perseveranza il desiderio di diventare una scrittrice edita; il conseguimento di tale scopo è stato reso possibile grazie a internet, la grande rete che unifica il Mondo e consente di raggiungere milioni di persone anche con pochi mezzi a disposizione.
Se hai quindi un po' del tuo tempo da dedicarmi, leggi tra le poesie, gli aforismi e i racconti ciò che più gradisci iniziando, ad esempio, dalla storia della principessa Budur.

Vi racconto la storia di Budur

La regina Budur è la protagonista, insieme al suo amato principe Qamar az Zamàn figlio del re Shahrimàn, di un racconto de "Le mille e una notte".
I due giovani, entrambi così belli da somigliarsi come gocce d'acqua, s'innamorano l'uno dell'altra dopo aver passato una notte nello stesso letto come conseguenza di una scommessa tra Ginn.
Questo evento da inizio alle peripezie della regina Budur che, folgorata dalla bellezza di quel giovane sconosciuto, vuole scoprirne l'identità, raggiungerlo e finalmente coronare il suo sogno d'amore.
La fiaba si snoda nell'arco di cinque anni, durante i quali la personalità di Budur si evolve drasticamente da quella di una fanciulla viziata e capricciosa che non vuole maritarsi, a quella di donna felice e soddisfatta per essere riuscita a conseguire il suo scopo con tenacia e perseveranza.
Durante questo periodo Budur viene tenuta prigioniera da suo padre, il re del paese di Cina, che vuole costringerla ad accettare un matrimonio combinato ma, aiutata dal fratello, riesce a fuggire. Inizia quindi un lungo viaggio attraverso il mondo per raggiungere Qamar; per sfuggire alle insidie, si traveste anche da uomo e diventa sovrano delle Isole dell'Ebano sposando Hayàt an Nufùs, figlia del re Armanùs. In ultimo, con l'aiuto di alcuni mercanti, riesce a riunirsi con l'amato Qamar az Zamàn.
Tuttavia il vero protagonista di questa storia è l'amore che trasforma gli individui i cui occhi brillano d'una luce inconsueta e, utilizzando la forza della loro passione, riescono a coinvolgere gli altri esseri umani, anche se estranei, guadagnandone la benevolenza con il fuoco dell'ardore.
L'amore è quella fiammella che cova sotto la cenere e che, quando correttamente alimentata, dura l'arco d'una vita in comune e anche oltre.

linea